20°C

Tu sei qui

Altre attività

PERCORSI IN BICI COLLI EUGANEI

ABANO TERME, GIRO CICLOTURISTICO DEI SANTUARI
Breve e facile percorso adatto anche ai principianti,prevede soprattutto il passaggio per piste ciclabili e stradine sterrate.
L’obiettivo dell'escursione è la visita ad alcune chiese e santuari dell'area dei colli Euganei. Tra questi l'importante Abbazia di Praglia, la chiesa di Tramonte, la villa dei Vescovi a Luvigliano, il monastero di San Daniele e il santuario di Monteortone.
Naturalmente si può abbreviare il percorso oppure allungarlo raggiungendo altre mete, tra le quali molto interessante sarebbe la chiesa di Torreglia Alta, ma la salita è più impegnativa.
Da Abano Terme si raggiunge la rotonda della tangenziale ovest da dove si dirama la strada per Monterosso. Vi è una buona pista ciclabile che arriva fino all'incrocio dove si svolta per il parco di villa Bembiana.
Si prosegue (sinistra primo incrocio) aggirando a nord il Monterosso per la strada sterrata, per poi sbucare sulla strada dei Colli (Padova/Teolo). Attraversata la trafficata arteria si prosegue percorrendo la pista ciclabile fino all'incrocio per l'Abbazia di Praglia.
Visitata l'Abbazia, si aggira tutto il muro di cinta e all'incrocio si svolta a destra, dopo il rettilineo che porta ad un grande cancello ai piedi del colle, svoltato a sinistra inizia la salita sterrata inizialmente pedalabile, ma poi da affrontare a piedi .
All'incrocio del capitello di Tramonte svoltare a sinistra a scendere verso la chiesa di Tramonte.
Si scende e si raggiunge la strada principale. Verso destra, all'incrocio dopo alcune bellissime ville antiche, inizia la bella e pedalabile salita al Poggio Ameno, 'cima Coppi' (a quota 100 metri) del giro.
Si arriva così alla volta di Luvigliano, dove si aggira tutta la mura di cinta di Villa dei Vescovi.
Si prosegue per ritornare verso Tramonte, questa volta aggirando al piano a sud/est il Poggio Ameno. Proseguire verso Monteortone, ma all'incrocio si ritrova una pista ciclabile sterrata.
Proseguire fino a raggiungere la strada di Torreglia, qualche centinaio di metri sfruttando la pista ciclabile per giungere ai piedi del monte di San Daniele.
Entusiasmante e facile la salita dei tornanti per raggiungere il Monastero di San Daniele proprio sulla cima della collina. Chiesa e bar per il ristoro.
Ridisceso il colle, svoltare a destra e subito dopo a destra ad aggirare il colle alla volta di Monteortone.

PERCORSO ATTORNO AI COLLI EUGANEI LUNGO GLI ARGINI DELLE VIE D'ACQUA
Un giro fantastico, forse il più immerso nella natura, che porta a scoprire scorci di campagna Veneta.
Buona parte del percorso si svolge, infatti, lungo gli argini dei canali artificiali e al ritorno, lungo l'argine del fiume Bacchiglione o per piste ciclabili a ridosso dei colli.
Il tratto a nord dei colli si può ora aggirare in due modi: Nel primo caso il percorso è leggermente più breve, lungo l'argine del Canale Battaglia, ed è preferibile se si parte da Abano, Montegrotto, Monselice o Este.
Il secondo caso è più preferibile se si parte da Padova con base al Bassanello.
Ulteriore possibilità consiste nel collegare i due tratti a nord-est dei colli, l'argine del Bacchiglione e le piste ciclabili Bastia-Cataio, con un bellissimo anello che non aggira i colli, ma che diviene una interessante escursione alternativa partendo da Padova.
Sono due tratte di percorso con caratteristiche nettamente diverse tra loro, ma entrambe meriterebbero di essere pedalate.